Prova meccanica

Le prove meccaniche normalmente applicate sono quelle convenzionali od universali, ovvero prove che non riproducono le condizioni reali di utilizzo del materiale ma forniscono una serie di grandezze con le quali è possibile confrontare, catalogare e caratterizzare i vari acciai e dunque devono essere normalizzate in modo da essere sempre ripetibili.

La prova maggiormente utilizzata per caratterizzare i prodotti è la prova di trazione.
La procedura di prova consiste nell’applicare al campione una deformazione controllata e nel misurarne la forza necessaria per applicare la stessa. Il test viene effettuato mediante una macchina che, lavorando in controllo sia di carico che di deformazione, fornisce una curva caratteristica del campione testato.

Su tale curva possono essere ricavati i parametri tipici del comportamento meccanico statico, ovvero il carico di rottura (o resistenza a trazione Rm), il carico di snervamento (o di scostamento dalla linearità Rp), l’allungamento a rottura (A%).