Taglio Longitudinale

Il processo di taglio longitudinale avviene con l’impiego di impianti dedicati chiamati cesoie a lame circolari.
La separazione delle parti è prodotta dall’azione meccanica di due lame, montate su due alberi rotanti paralleli il cui sforzo supera la resistenza a rottura del materiale.
La lamiera, trascinata dai dischi tra i due alberi, viene tagliata in senso longitudinale.

Una cesoia deve essere progettata e costruita con valori di tolleranza molto ristretti e accurati al fine di garantire la più alta qualità in termini di tolleranze di larghezza, assenza di bava di taglio e rapporto taglio/rottura delle strisce prodotte.

Inoltre, per avere un taglio di altissima qualità, occorre avere una flessione minima degli alberi sovrapposti, concentricità e parallelismo praticamente assenti, giochi assiali pari a zero.

 

Continua con Bobinatura